Riferimenti

(ref#1) La convenienza di Linux è un altro aspetto che lo differenzia da Windows. Per un utilizzo domestico, Linux è economico e nella maggior parte dei casi completamente gratuito, mentre Windows varia nei costi a seconda di quale versione si acquista. Con Linux anche la maggior parte delle applicazioni sono gratuite, mentre per Windows nella maggior parte dei casi è necessario pagare per le applicazioni. Nella maggior parte dei casi, con Linux non c’è bisogno di inserire un codice di attivazione del prodotto durante l’installazione e si è liberi di installarlo su tutti i computer che si desidera. Con Windows invece si possono installare soltanto su un computer e Microsoft usa software per l’attivazione dei prodotti che rinforzano tale regola. Quando si installano le varie versioni di Windows si deve inserire un codice di attivazione del prodotto, un codice che scade dopo molti usi. Se desiderate, potete comprare Linux anche da numerosi rivenditori, che includeranno un set di CD, manuali e supporto tecnico ad un prezzo che solitamente è compreso tra i 30€ e i 100€. Ovviamente, se comprate una versione high-end di Linux utilizzata per i server, questa può costare anche tra i 300€ e i 1.500€. Nel 2002 le riviste di computer di tutto il mondo citarono l’architetto tecnologico Merrill Lynch che disse: “Il costo del sistema operativo Linux operante in un qualsiasi periodo sarà mediamente un decimo del costo di quello offerto da Unix o Windows.”(ref#1)

referenti1

(ref #1) L’installazione di Windows è generalmente più semplice dell’installazione di Linux. “Con Windows vi sono diversi tipi di installazione. Si può installare in modo “pulito”, ovvero installando Windows su un disco rigido vuoto. Oppure, un’installazione di upgrade, in cui si parte dalla vecchia versione di Windows e si aggiorna alla nuova. Un vantaggio dell’aggiornamento sta nel fatto che tutti i file del vecchio sistema dovrebbero rimanere intatti durante il processo. Vi è anche l’installazione di riparazione: in questo caso si reinstalla la stessa versione di Windows al fine di riparare una versione danneggiata di Windows. Inoltre, esiste anche un recupero (recovery), che tecnicamente non è un’installazione, poiché utilizzato per far tornare una copia di Windows alle condizioni di fabbrica. Lo svantaggio del recovery di Windows è che si perdono tutti i propri dati situati nella copia danneggiata di Windows.” (ref #1). Inoltre, con Windows si può stare certi che il proprio hardware sarà supportato dal sistema operativo, mentre con Linux non si può essere sicuri che Linux supporti tutti i tipi di hardware.

referenti2

L’installazione di Linux cambia molto da distribuzione a distribuzione. Potreste trovare un installer grafico o su base testuale, fattore che renderà Linux un po’ più difficile e imprevedibile da installare rispetto a Windows (sebbene tale difficoltà stia man mano scomparendo). Potreste eseguire una installazione pulita di Linux o con un doppio avvio, al fine di farlo coesistere con un altro sistema operativo. Con Linux si può fare l’upload di una versione scaricandola e installandola mentre il desktop è in funzione. Con Linux inoltre non è necessario riavviare il computer per la maggior parte degli upgrade, ma soltanto dopo un upgrade del kernel. E’ anche possibile eseguire Linux senza la necessità di installarlo sul disco fisso. Vi sono molte distribuzioni di Linux che vi consentiranno di eseguirlo senza un cd. Il vantaggio di questo fattore è che non si ha il bisogno di alterare il proprio sistema al fine di provare Linux. Si può eseguire Linux senza cd e senza danneggiare la partizione Windows. Altri vantaggi includono l’abilità di recuperare un sistema Linux danneggiato. Se il vostro computer Linux non parte, potreste inserire un cd e riavviarlo: in questo modo potrete riparare la versione danneggiata di Linux. Inoltre, potreste usare un cd di Linux per recuperare file da un computer con Windows danneggiato che non si riavvierà ancora per molto. Poiché Linux è capace di leggere i file NTFS, potreste copiare i file da un computer Windows in una penna USB ecc.